L’umidificazione adiabatica comporta l’arricchimento di vapore acqueo in contemporanea alla riduzione della temperatura dell’aria.
Canalair ha sviluppato due tipologie di soluzione in base al campo di applicazione:
• Il saturatore ad alta pressione per i settori che richiedono un elevato livello di pulizia e sterilità (settore medicale, non tessuto)
• Il lavatore saturo a bassa pressione per le produzioni che necessitano di un contestuale lavaggio dell’aria da solidi in sospensione come ceneri, polveri di grossa granulometria, fibre, microfibre

Punti di forza e Caratteristiche

  • Materiali anticorrosione
  • Elevate rese di umidificazione
  • Riduzione di ogni rischio biologico
  • Eliminazione del rischio biologico grazie a sistemi di sanificazione dell’acqua di rete da virus e batteri
  • Predisposizione per il sistema di filtrazione dell’acqua onde evitare intasamenti di solidi e detriti
  • Predisposizione per il sistema di addolcimento dell’acqua per evitare incrostazioni
  • Raddrizzatori di flusso per creare un flusso lamellare nella camera di umidificazione ed aumentarne il rendimento
  • Separatori di gocce ad elevata efficienza per eliminare la presenza di acqua nel flusso d’aria uscente e ridurre i consumi

Funzionamento

L’aria da umidificare passa nell’umidificatore adiabatico mediante una serie di raddrizzatori di flusso nella parte iniziale della macchina.
I raddrizzatori hanno il compito di distribuire l’aria in ingresso affinché attraversi il sistema in modo lineare.
La diffusione permette di sfruttare l’intera superficie di passaggio per massimizzare il contatto tra l’acqua spruzzata e l’aria. La linearità permette di evitare turbinii d’aria nella macchina, che potrebbero ridurne le performance di umidificazione.

Successivamente l’aria entra nella zona di umidificazione, dove avviene l’arricchimento di vapore acqueo.
A valle della camera di umidificazione sono posti invece i separatori, il cui compito è separare le gocce trasportate dal flusso d’aria per trattenerle nella camera ed impedirne l’uscita.

L’applicazione dei separatori fa sì che il fluido in uscita non si trovi in una condizione di sovrasaturazione con acqua in forma di goccioline pronte a depositarsi.
L’importanza di un’efficace separazione delle gocce determina un risparmio dell’acqua di rete, poiché quest’ultima non viene rilasciata dal sistema ma contenuta nell’umidificatore.
Il quadro elettrico permette l’integrazione del macchinario anche all’interno di un sistema di condizionamento.
La differenza fra il saturatore ad alta pressione e il lavatore a bassa pressione risiede nella diffusione dell’acqua all’interno della camera di umidificazione.
Nel saturatore ad alta pressione vi sono ugelli speciali per il funzionamento a 60-80 bar. Questi ultimi emettono minuscole particelle d’acqua, facilitando il processo di evaporazione e quindi di umidificazione.
Gli ugelli sono alimentati da pompe ad alta pressione dotate di inverter, che dialogano con i sensori termo igrometrici presenti nell’impianto di condizionamento per dosare l’acqua da vaporizzare all’interno del flusso.
L’acqua non vaporizzata viene recuperata dalla camera di umidificazione e dal separatore di gocce per poi essere inviata allo scarico.
Il sistema non ha vasche di recupero acqua allo scopo di evitare formazioni batteriologiche e depositi di alghe. Ciò permette di applicare questo sistema a tutte le produzioni che richiedono elevati standard di pulizia e bassi livelli di inquinamento, come nel settore medicale.
Nel lavatore a bassa pressione viene invece creato un “muro” di acqua all’interno della camera di umidificazione. L’aria viene “forzata” al passaggio per permettere l’umidificazione e la rimozione di inquinanti e particelle solide, che vengono asportate dall’acqua per depurarla.
L’acqua utilizzata per il lavaggio e l’umidificazione, una volta spruzzata, viene raccolta all’interno di una vasca, alla quale è collegata una pompa di ricircolo.
La pompa è dotata di inverter per adeguarne il funzionamento alle reali necessità di pulizia e umidificazione.
Il sistema, gestito da efficiente strumentazione, è dotato di un filtro autopulente per separare il materiale solido in sospensione e depurare l’acqua da eventuali residui.

Per assicurare la completa flessibilità nel trattamento dell’acqua di ricircolo e mantenere sotto controllo la proliferazione batterica, la macchina è predisposta per alloggiare sistemi complementari, come quelli di dosaggio chimico o ad UV.

Elementi principali

  • Zona di ingresso completa di raddrizzatori di flusso a profilo specifico
  • Zona di umidificazione completa di candele porta ugelli e ugelli atomizzatori
  • Pompa centrifuga direttamente accoppiata al motore elettrico mosso da inverter
  • Collettori di distribuzione acqua interamente realizzati in acciaio inossidabile, con giunti e bocchettoni sgancio rapido delle candele porta ugelli
  • Zona di separazione delle gocce completa di telaio e profili specifici per la separazione inerziale e l’abbattimento di energia cinetica
  • Rubinetto di riempimento a galleggiante con scarichi di servizio e troppo pieno
  • Accessori di assemblaggio, come bulloneria inossidabile e guarnizioni

Applicazioni e settori di destinazione

  • Comparto automobilistico
  • Industria della carta e della stampa
  • Tecnologie di depolverazione
  • Manifattura di fibre
  • Industria della plastica
  • Tecnologie di condizionamento dell’aria
  • Ingegneria meccanica e impiantistica
  • Comparto tessile

Prestazioni e Dimensioni

Lavatore:

DIMENSIONI SEZIONE ARIA TRATTATA. ACQUA SPRUZZATA
B x H  (mm) (mq) (mc/h  v = 4:6 m/s) (l/min’ / kw inst.)
1600 x 1800 2,88 40 – 60.000 900 / 5,5
1600 x 2200 3,52 50 – 75.000 1.125 / 7,5
1600 x 2600 4,16 60 – 90.000 1.350 / 7,5
1600 x 3000 4,8 70 – 105.000 1.575 / 11
2000 x 1800 3,6 50 – 80.000 1.200 / 7,5
2000 x 2200 4,4 65 – 95.000 1.425 / 7,5
2000 x 2600 5,2 75 – 115.000 1.725 / 11
2000 x 3000 6 85 – 130.000 1.950 / 11
2400 x 1800 4,32 60 – 95.000 1.425 / 7,5
2400 x 2200 5,28 75 – 115.000 1.725 / 11
2400 x 2600 6,24 90 – 135.000 2.025 / 15
2400 x 3000 7,2 105 –155.000 2.325 / 15
2400 x 1800 4,32 60 – 95.000 1.425 / 7,5
2800 x 1800 5,04 70 – 110.000 1.650 / 11
2800 x 2200 6,16 80 – 120.000 1.800 / 11
2800 x 2600 7,28 105 – 160.000 2.400 / 15
2800 x 3000 8,4 120 – 180.000 2.700 / 18,5
3200 X 3400 10,88 155 – 235.000 3.525 / 22

Servizi a supporto vendita / installazione

Dal 1991 l’esperienza nella filtrazione e nel condizionamento dell’aria ci ha permesso di realizzare molteplici soluzioni, adatte ai più svariati settori e alle più disparate applicazioni. Tutti i sistemi sono progettati per integrarsi perfettamente con la linea produttiva ed ottenere prestazioni ottimali.

Studi di fattibilità

Ingegneria

Project
management

Produzione
e realizzazione

Installazione
e collaudo

After sales

Scegliere Canalair significa:

  • Flessibilità e personalizzazione
  • Tecnologia, ergonomicità, design, funzionalità, ottimizzazione
  • Qualità costruttiva italiana controllata
  • Assistenza e supporto clienti h24
  • Trentennale esperienza nella progettazione e realizzazione di impianti per il trattamento dell’aria

Il Team Canalair è a Vostra disposizione per proporVi la soluzione più adatta alle Vostre esigenze.